sabato 25 maggio 2013

Salone del Libro - Blogger


E dunque, eccoci qui, all'ultimo post sul Salone. Finalmente potrò smettere di ammorbare la blogosfera col mio esagerato entusiasmo. Che poi beh, non è esagerato l'entusiasmo ma il modo in cui lo esprimo. A volte mi trovo così irritante che mi farei bullismo da sola.
Ad ogni modo, i blogger. Anzi, le blogger, perché l'unico ommo presente era Salomon, in netta minoranza di genere. Allora, vediamo. Era da qualche settimana che ci si metteva d'accordo per un bell'incontro. Perché dopotutto siamo qui a ciacolare di libri&dintorni così tanto e così spesso che sarebbe assurdo non farsi almeno un saluto, dal momento che per una volta ci si trova tutti insieme, no? E allora prima di partire c'è stato un cospicuo scambio di numeri di telefono – erano anni che non avevo la rubrica così piena – e abbiamo cominciato a darci orari e indicazioni fin dalla sera del primo giorno.
A parte il fatto che io orari e indicazioni me l'ero scordate immediatamente perché non ho memoria per nulla che non sia strettamente libroso, quindi mi sono ritrovata a mandare messaggi dalla metro, mentre mi dirigevo al Lingotto.
Tra l'altro ho anche litigato coi tizi truffaldini che chiedevano soldi fuori spacciandosi per tizi di una qualche comunità. Ormai mi si becca di rado, ma stavolta mi sono fatta trovare impreparata perché avevo appena accettato dei segnalibri omaggio e... beh, ha fatto molto effetto 'zombie', sono stata pure inseguita. Si sono arresi solo al mio 'Porco boia!'.
Ad ogni modo, una volta raggiunto il Salone e spediti i miei messaggi, non c'è voluto molto perché ci trovassimo. Tralasciando la difficoltà nel ricevere messaggi di 'Io sono qui' e 'Io sono là' contemporaneamente da due diverse blogger, che fortunatamente si sono messe d'accordo tra loro, traendomi dall'impiccio. Ed è così che ci siamo conosciute io, Sonia e Francesca. Camilla non conta perché la conoscevo già, ma tanto sa quanto la fangirlo. E sì, è stata una bella sorpresa.
Tanto per cominciare non c'è stato quell'imbarazzantissimo momento di silenzio in cui ci saremmo rese conto che non avevamo niente in comune, che magari ci stavamo un po' sulle scatole a pelle e volevamo solo allontanarci e dimenticare e fingere che il nostro incontro fosse stato tanto breve solo perché avevamo troppi impegni.
No, quel momento – che temevo un sacco – non c'è stato. C'è stato un iniziale abbraccio entusiasta. Cioè, a Francesca mi sono avvinghiata solo dopo aver capito quale Francesca fosse, quindi non è stato troppo 'iniziale', ma vabbé.
E poi abbiamo iniziato a vagare e chiacchierare, semplicemente. E sto ancora sorridendo adesso.
Che poi, non so quanto si possa notare qui sul blog, ma non è che io sia proprio un genio dell'interazione sociale. Temo che gli unici luoghi in cui sono al riparo dall'imbarazzo siano biblioteche e librerie. Insomma, posti coi libri. Il che si ricollega al fatto che per me i non-lettori sono spaventosi e incomprensibili, ma lasciamo stare.
Ecco, il fatto è che io un po' temevo l'incontro con le altre. E sono davvero, davvero felice di aver scoperto che ci piacciamo anche al di fuori della rete. Ecco.
Abbiamo vagheggiato un po', per poi fermarci nello spiazzetto davanti allo stand Newton Compton, dove ci siamo incontrate con Federica e Francesca2– altro insperato impeto d'ammmore – e abbiamo spettegolato di libri e chiacchierato di blog. E anche di altro, ma diciamocelo, gli argomenti erano soprattutto quelli. Anche perché dai, con chi altri possiamo discuterne così animatamente?
E poi ci siamo concatenate a Chiara, durante un incontro con Paolo Nori – mi spiace, ma non riuscivo a seguire realmente l'incontro, continuavo a voltarmi verso le altre e a fare conversazione fastidiosamente. Mi spiace che a quel punto ormai fossi un tantinello esausta, visto che ho un orologio biologico insopportabile che, a prescindere dalle ore di sonno, mi dà la sveglia alle 7.20 del mattino. Sempre.
Tra l'altro aggiungo che ho un po' stalkerato Daze. Dai, avete presente quei video che spammo sempre, Quelli con gli occhiali? Ecco. Dopo esserle passata davanti mille volte facendo gli occhi a cuore ho pensato che fosse il caso di salutarla. Non oso pensare a quanto io sia risultata fangirl-patetico-inquietante. Mi dev'essere anche uscita la vocina. Però Daze è stata simpaticissima, ci siamo anche fatte la foto insieme. Che carina. E non mi ha denunciata per stalking.
Il giorno dopo è stato un po' 'mordi e fuggi', che gli incontri con i blogger erano inframezzati da incontri con gli autori, quindi continuavo ad apparire e scomparire. Abbiamo raggiunto Elisa durante un'intervista alla radio – mi era anche balenata l'idea di scrivere un cartello amorevole, ma poi ho giustamente desistito – e poi... poi dov'è che eravamo andate?
Giusto, l'incontro ufficiale delle 14, l'appuntamento tra blogger.
Ecco, lì... mi dispiace dirlo, però lì sì, l'imbarazzo c'è stato. Quello del 'ma cosa ci faccio qui?'. Inizialmente si sono formati due gruppetti, io mi sono rintanata nel mio guscio lumacoso e... beh, io non ho ancora capito chi fossimo. Nessuna aveva il coraggio di presentarsi col nome del proprio blog, perché dopotutto è come dire che 'devi' conoscermi, c'è della presunzione che... uff. che poi non è l'unico motivo per cui ho avvertito una certa distanza, ma la spiegazione suonerebbe ulteriormente presuntuosa – e giuro che non voglio esserla – quindi la evito. Anzi, no, perché sennò la si presume più presuntuosa di quanto non vorrebbe essere.
Ecco, c'eravamo io e Sonia e Camilla. Salomon – con quella meravigliosa maglia di GOT, invidia suprema – si era abilmente dileguato. E poi c'erano LeAltre. Che mi hanno dato un'impressione di YA e vampiri sexy e grafiche sbriliccicanti. Magari – probabilmente – mi sbaglio, tendo a generalizzare, perché pure nell'errore la generalizzazione semplifica un sacco. Però questa è l'impressione che ho avuto e la distanza tra Noi e Loro c'è. Non voglio bullarmi o agitare lo scettro del 'Noi siamo mmmeglio', però non posso neanche fingere che non ci siano differenze. A ciascuno il suo, qualunque cosa sia. *Rettifico: sono una snobbona generalista e presuntuosa del cavolo. Sonia ha pubblicato il suo post-resoconto elencando le blogger presenti, che ivi ho definito Altre per poi rendermi conto che le seguo quasi tutte, non trovandole affatto 'da vampiri sexy e grafiche sbriluccicanti'. Tuttavia lascio invariata la parte precedente e quanto segue, per ricordare a me stessa quanto so essere snob a casaccio, un monito per evitarmelo in futuro. Ci credo che adoro Orgoglio e Pregiudizio.*
Evidentemente non ero l'unica ad avvertire il Sommo Disagio, perché ci siamo tutte dileguate abbastanza in fretta. Poi Noi siamo andate all'incontro con Dorfles allo Stand Jo March – Cami, mi passi la foto? <3 – e bom, chiusa lì.
Il giorno dopo era quello dell'importantissimo incontro sui Book blog, editoria e lavoro culturale di eFFe. Gioia suprema nel rivedere Elisa, che il giorno prima avevo soltanto salutato, per un giro di chiacchiere editorial-librose. Abbiamo allegramente passeggiato per gli stand e... e beh, dai, lo sa che mi è piaciuta un sacco. Spero. Che ogni tanto le mie profferte ammmorose raggiungono livelli 'sì alti da risultare simil-ironiche, senza però esserlo. Quindi ci tengo a specificare che sì, c'era ammmore. Che poi prima dell'incontro ho anche visto LaTraduttrice, amica di Elisa, perciò sono stata ulteriormente lieta.
Ora, questo post non è nulla. Nulla d'interessante, assolutamente niente di utile o pertinente o rilevante in qualche modo. Tranne che per una piccola osservazione che mi ricollega a un paio di post fa, quello sugli incontri. Morgan Palmas durante Recensioni 2.0, diceva che i blog sono slegati, dispersi, non si conoscono né contattano tra loro. E ricordo bene quanto l'anno scorso mi fossi stupita della distanza tra i blogger, di come praticamente tutti fossero andati da soli per poi raccontarsi com'era andata sui propri blog, di nuovo da dietro un computer.
È cambiato qualcosa. Siamo più comunità, adesso, i nostri post non sono un vicolo cieco, ma danno vita ad altri post su altri blog, una conversazione che continua e si evolve. Magari siamo ancora realtà piccole e irrilevanti, però non si può negare l'esistenza di un 'qualcosa' che cresce e palpita al di fuori della nostra individualità.
E io ne sono felice.

37 commenti:

  1. Ma allora siete voi che vi siete trovate davanti al nostro stand NEI! Un ragazzo è venuto a chiedermi se ero Sonia 'che c'era un raduno di blogger :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah ma come?? xD
      Sì, c'eravamo radunate lì, peccatissimo non aver saputo che c'eri T_T

      Elimina
    2. sono io Sonia! il bello è che non era previsto nessun blogger uomo a quell'incontro, perciò qualcuna avrà mandato in avanscoperta il proprio fidanzato/marito/portaborse...

      Elimina
    3. Ahahahah, perdono. Giuro che non mi sono spacciata per Sonia. Ho detto la verità, tutta la verità. Ero anche curiosa ma non ho osato impicciarmi più di tanto. Comunque sono contenta che l'esperienza abbia portato cose buone ;)

      Elimina
    4. Comunque secondo me è socioculturalmente interessante vedere come le varie blogger si sono portate dietro i fanciulli utilizzandoli come portaborse e soprattutto come loro non fiatassero xD
      Macché impicciarsi, perché non avresti dovuto unirti? Mi avrebbe fatto piacerissimo T-T

      Elimina
  2. Ne sono felice anche io delle tue conclusioni, da sempre vorrei che quello dei blogger fosse un ambiente più unito, quello che avete fatto voi a Torino è una gran bella cosa, il passo giusto verso quell'unione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me ormai è bello unito, anche perché alla fine ho notato che le conoscenze bloggose erano condivise. Cioè, il retroscena culturale ormai si è formato.
      L'anno prossimo torineggia, né.

      Elimina
  3. Io non ne sapevo nulla :'( Comunque vi sarei stata antipatica, quindi avrei rovinato il momento più bello...
    Che belline che siete :)
    Sarete anche al Festivaletteratura di Mantova a settembre?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma noooo, c'eri? Ma che rovinare, mi avrebbe fatto piacerissimo incontrarti ;__;
      Non so le altre, ma io mi sa che sto un po' lontana da lì... almeno credo ò_ò Uhm...

      Elimina
    2. Che bella esperienza deve essere stata, spero di poter partecipare anch'io ad un raduno di questo genere in futuro! A Mantova probabilmente farò una capatina, stavolta la location è a due passi! :)

      Elimina
    3. Non posso negarlo, è stata un'esperienza meravigliosa *__*
      ... se mi dici che sei a Mantova però un pensiero ce lo faccio... anche se non dovrei assolutamente T_T

      Elimina
    4. Aspetto l'uscita dei programmi per valutare le iniziative! Il bello del Festivaletteratura è che si svolge in location sparse per la città, e permette quindi di godere delle bellezze mantovane: una cornice perfetta per i libri! :)

      Elimina
  4. Non so se hai notato come mi sono dileguata a tempo record dall'incontro, senza nemmeno presentarmi XD Che cafona che sono... Però al disagio del gruppo preferivo incontri con autori e incontri a tu per tu con altre blogger, come avevamo fatto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto benissimo, sono stata più volte tentata di raggiungerti xD
      D'altronde la blogosfera è ampia e variegata, non si può pretendere che... boh.
      Tra l'altro quell'incontro mi premeva un sacco, dannazione ò_ò

      Elimina
  5. Ma che carino questo post, si sente tutto il tuo entusiasmo e mi sembra di rivivere quei giorni :)
    Sono contenta che abbiamo condiviso un po' dello spirito tipo blog di tutto il mondo unitevi, e anche se con qualche blogger gli interessi erano diversi, è stato bello ritrovarci per il gusto di conoscerci e riconoscerci.
    Grande ammmmmmore per tutte voi (e non faccio nomi, tanto lo sapete chi siete!)
    Mi ritiro a soffrire nella mia febbre bruciante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 'Blog di tutto il mondo unitevi' xD
      Sì, beh, alla fine è stato interessante anche quando non è stato bello. Ma per il resto è stato bello e basta .__.
      Come va la febbrA? ò_ò

      Elimina
  6. Magari non il più grande gruppo possibile, ma il fatto che si faccia gruppo è positivo. Vuol dire che queste non sono parole a caso o afflati di vanagloria, ma che la blogosfera sa farsi comunità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo che piuttosto sia strano che la cosa non fosse 'normale' prima... cioè, non dovrebbe essere naturale per persone affini legare?

      Elimina
  7. alla faccia che questo post non è niente, mi è venuta a) una tristezza incredibile di non esserci, b) il panico perché come minimo sto sulle palle a tutti sopratutto di presenza XD, c) il panico che tra i vari blogger, quelli superfighi tipo questo, e quelli glitterosi in stile ya, io non saprei proprio da che parte andarmene con le mie incoerenti letture e gusti e insomma... mi sono depressa ed elettrizzata in stile borderline allo stadio terminale XD

    se mai dovessi riuscire a venire a torino e ci incontriamo, vi prego, tenete in considerazione la mia mente poco stabile XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No beh, alla fine ho solo sproloquiato su che ho fatto/chi ho visto, dai xD
      a) quella ce l'ho anch'io ;__;
      b) NO.
      c) LOL, ribadisco e rivendico il mio status di cialtrona xD Ognuno ha i suoi gusti e ha il diritto di averli, via. E poi tu non sei glitterosa, sei sull'otaku andante. DOBBIAMO vederci ù_ù

      Elimina
    2. oh beh, sono glitterosa, ma i glitter preferisco tenerli nella trousse che sul blog XD

      ah senti, oggi pensavo che dovresti proprio farmi una lista di libri belli e scogniti, di quelli che non devo perdermi. così quando ci vediamo non arrivo proprio impreparatissima XD (odiami pure adesso ♥)

      Elimina
    3. ... Claccara. Credi che esista qualcosa al mondo che io ami più che parlare di/consigliare libri?
      ... considerazione che mi fa anche porre due domande sulla mia sciapissima esistenza, ma vabé xD
      Ma non vederla come se dovessi arrivare 'preparata', dai, va' che da quel che ho potuto vedere siamo un gruppo d'allegrone ridanciane. E io sono una bifolca, dai T_T
      (ABBI ASSOLUTAMENTE! Agatha Raisins e la quiche fatale, che l'ho letto da poco e me ne sono innamoratissima *__*)

      Elimina
    4. la quiche fatale è già nel carrello di ibs, insieme a la storia di una bottega e il libro di noemi cuffia (tazzina di caffè, non so se segui il suo blog, ma a me piace un sacco). volevo metterci anche la casa sfitta ma al momento non l'ho trovato e in ogni caso più di tanto non potrei spendere... e ho un sacco di altri libri da leggere prima di inoltrare l'ordine, senza contare i problemi di budget...

      quando vuoi cianciare io sono sempre disponibile, non è che la mia di esistenza sia da copertina di glamour, eh XD sto sempre dietro qualche roba di carta o questo pc (tranne quando non scappo da palermo... ma non capita troppo spesso!)

      Elimina
  8. Che bello questo post!!!
    A me è piaciuto tantissimo incontrarci e chiacchierare ed è inevitabile che tra di noi con gusti e interessi simili ci si trovi e ci si piaccia!!! Ma dico così a posteriori, anch'io quel giorno avevo paurissima....
    Forse anch'io non avrei saputo che dire alle blogger prettamente fantasy, anche perchè un po' li ho mollati e non sono aggiornata sulle nuove uscite, in compenso da voi 5 ho colto un sacco di super suggerimenti che daranno una marcia in più alle mie letture!
    Proprio adesso sto leggendo "We are family", che non avrei mai trovato/comprato se non ci fossi stata tu, e lo AMO!!!
    Per cui meno male che ci siamo e che condividiamo, ci guadagniamo noi prima di tutti gli altri.
    Tanti abbracci
    Fede

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma se ho solo sproloquiato/spettegolato a caso, via xD
      Anche a me è piaciuto un sacco, peccato che le occasioni non siano più frequenti .__.
      Magari fossero state blogger 'fantasy', è un genere che non seguo da un po' perché... beh, perché vengono pubblicate troppe boiate, però in teoria mi piace T_T Direi che si trattava più di paranormal-romance ò_ò Ma sono giusto supposizioni, eh.
      Sono lieta che We are family ti piaccia *___* Ho infettato anche te con la Bartolomeite acuta!

      Elimina
  9. Bello! Bello il resoconto, bello il Salone (per quel poco che ho potuto "respirare" dai vostri articoli) e bello lo spirito di squadra. Anche perché fare gruppo, partendo dal virtuale, non è affatto semplice!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici questo resoconto di qualcosa che ovviamente non è mai esistito né avvenuto, coff? u_u'
      Pure io l'anno scorso cercavo disperatamente post e articoli sul Salone... dai, l'anno prossimo siici ;__;
      Però secondo me è molto più facile fare gruppo partendo dal virtuale, almeno sai più o meno cosa aspettarti dalle persone e pure loro qualche idea se la sono fatta... cioè, per me funziona meglio u_u'

      Elimina
  10. Ammmmore per te e per questo post, per te di più ovviamente <3
    Sono stata proprio tanto contenta di averti conosciuta e di aver conosciuto anche tutte le altre. E' stato bello passare insieme tutto quel tempo venerdì e mi dispiace di aver contribuito alla tua disattenzione all'incotro da Paolo Nori che volevo sentire anch'io, ma chiacchierare insieme era più bellino :D
    E il nostro abbraccio ritardato è stato decisamente il più sentito, ammettiamolo u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, l'abbraccio post-sensazione-di-totale-gelo da 'Perché non si stanno abbracciando?' è stato mooolto sentito xD
      Sono stata contentissima anch'io ;__; Il che mi porta ad allungare la lista 'persone che mi piacciono e che abitano lontanisssssime da me' T^T

      Elimina
  11. A me dispiace tantissimo non aver avuto più tempo per vederci e chiacchierare... con te ma anche con le altre.

    Ammetto che provassi un po' di panico all'idea di incontrarvi... ho sempre trovato tutto più facile per iscritto che non a voce (ma con chiunque eh... sono timidissima e soffro di complessi di inferiorità).
    Eppure non so, quando siete venute davanti allo stand della radio, così come la mattina successiva a passeggiare senza meta per il salone o durante la conferenza che eravamo tutte insieme, mi è sembrato di conoscervi e conoscerti da sempre... c'era ovviamente un po' d'impaccio iniziale, ma è normale credo.
    Eh niente, boh, è stato bello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, perché dopotutto è vero che ci conoscevamo un po' anche prima. Cioè, 'dimmi cosa leggi e ti dirò chi sei'. Io per sopravvivere al panico ho ascoltato canzoni allegrissime per tutto il tragitto in metro xD Però con voi l'imbarazzo non c'è proprio stato. E' stato immediatamente, come dire, semplice e familiare.
      Alla prossima, vero? \;__;/

      Elimina
  12. Ti giusto giusto scritto su Twitter di controllare i messaggi su Facebook ;)

    Incontrare tutti/e è stato bellissimo e rivederti è stato davvero fantastico e boh, ti mando tanto tanto affetto <3 Ma perché siamo così lontane? :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La foto dell'ammmore *__*
      Eh, lo so. Però tipo a fine estate dovrei trasferirmi a Bologna *O* Non è più vicina?
      *Controllo cartina*
      NON E' PIU' VICINA PER NIENTE T__T Soffro.

      Elimina
    2. :DDD

      Nnnnoo ho avuto un momento di speranza ;__; E va beh, Bologna però dovrebbe comunque essere più comoda perché, insomma, ci sono sicuramente più treni da Milano v.v
      (Sì, mi sto arrampicando sui vetri, ma è per tirarmi su di morale)

      In sostanza, non so ancora come, ma ci rivedremo presto!

      Elimina
  13. Credo sia normale che poi si faccia gruppo, rguppo vero, con le persone che sono più simili a te, almeno di gusti. Alla fine, blog ce ne sono tanti e ognuno ha le sue preferenze, e quindi...

    ... ma uffa! Che peccato non esserci stato! :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è vero, poi ammetto che personalmente tendo a essere molto, come dire, snob ed elitaria in un certo senso. Mi sento molto 'brutta persona' xD
      L'anno prossimo? u_u O magari prima o poi si organizza un raduno mirato a caso, checcavolo ù_ù

      Elimina
    2. Ahah, guarda, io vado a periodi. AL momento capisco benissimo il tuo essere restia verso i vampiri sberluccicosi... XD

      Ci spero nell'anno prossimo! Io adoro il Salone! :)
      O perché no, un bel radunino! :)

      Elimina