lunedì 29 agosto 2016

Libri e Youtube #2

Ho notato da un po' di tempo che uno dei post più letti del blog è quello dedicato ai canali Youtube che parlano di libri; a rileggerlo mi pare un post davvero povero, appena tre canali consigliati, ma c'è anche da dire che ai tempi di youtuber letterari ce n'erano pochini. O magari ero io che non li conoscevo ma ci facevo un post lo stesso, come fossi un'esperta. Non che io la sia diventata nel frattempo, a pensarci bene.
Ad ogni modo, visto che col passare degli anni di canali ne sono spuntati un discreto tot – Matteo Fumagalli mi delizia in sottofondo con il riassunto di un libro particolarmente brutto – magari è il caso che dia una svecchiata al vetusto post, con qualche consiglio in più. Non che ne segua a pacchi, ma quei pochi che conosco meritano un sacco di essere seguiti.

Dicevo di Matteo Fumagalli, consigliatomi da un'amica che adora tutto ciò che è trash. Egli si è accollato la grama missione di leggere libri brutti – da Jamie McGuire alle creature sorte dagli oscuri meandri di Wattpad – e lo fa con un sacco di tagliente ironia, cosa che personalmente gradisco un sacco.




C'è Marco Locatelli di Galassia Cartacea, blogger, youtuber e traduttore. Apprezzo moltissimo l'onestà con cui chiacchiera della sua esperienza come lettore, senza cercare di darsi un tono, visto che il genere cui dedica principalmente i suoi video è parecchio malvisto dalla comunità letteraria. Marco adora lo Young Adult, quello buono, quello che volendo scavando si trova, e il suo ciclo di video sullo YA è stra-interessante pure per i non appassionati.



Ora, io giustamente mi chiedo, ha senso che io consigli Ilenia Zodiaco? Perché se leggere da queste parti, ovvero se conoscete il mio blog, è abbastanza improbabile che non conosciate il suo canale. Io l'ho conosciuta grazie a un'amica che mi ha linkato uno dei suoi video ironici, quelli dedicati ai #LibriDiMelma – una volta non era melma, rimpiango quel tag assai più sincero. Peraltro la concentrazione inebetita con cui io e l'amica in questione ascoltavamo quanto Ilenia aveva da narrare su... cos'era? Forse Shatter me, o Uno splendido errore, adesso non ricordo. Dicevo che eravamo così prese dal video che abbiamo rischiato di mandare a fuoco la cucina ove stavamo cucinando. Peraltro non nostra. Quindi sì, la consiglio. Non solo per le recensioni urfide e divertenti, ma pure per le recensioni serie e le rubriche come #ScegliIndipendente. Cose belle.



C'è Gerundio Presente, di cui non ho guardato molto, ma di cui ho apprezzato moltissimo il video sulla fantascienza italiana – anche per il tono, ecco.



C'è anche Lo sto quasendo, che conosco poco ma di cui ho gradito molto quel poco.



Pennylane la consigliavo pure nello scorso video, e temo sia rimasta l'unica youtuber attiva tra quelli che consigliavo nel 2013. Bene perché abbiamo gusti abbastanza simili, anche se io proprio non riesco a leggere Dickens e a lei non è piaciuto Il maestro e Margherita. Comunque trovo che sappia chiacchierare di libri senza sviscerarli troppo, ne tratta approfonditamente senza però rovinarne la lettura, cosa assai apprezzabile e non così scontata.




Le tre donzelle che mi accingo a consigliare sono nate come blogger, e solo in seguito si sono date ai video. La prima è Last Century Girl, che adora i classici inglesi ma chiacchiera un po' di tutto, e poi c'è Federica Urso aka Malitia di Dusty Pages in Wonderland, i cui argomenti vagolano dalle singole recensioni all'editoria più in generale, da wattpad a qualche riflessione sui generi “urfidi”. C'è poi Romina Tamerici che fa un sacco di video tutti diversi, perlopiù libro-tematici, talvolta in compagnia di Marco - Salomon Xeno.







Al momento non mi viene in mente altro da consigliare, sarà che fa decisamente più caldo rispetto al momento in cui ho aperto il file word e i neuroni iniziano a sciogliersi. In teoria tra oggi e domani dovrebbero abbassarsi le temperature, spero definitivamente. Ho caldo. Diamine se ho caldo.

9 commenti:

  1. Io Matteo Fumagalli devo ancora inquadrarlo *___*
    Da un parte quando legge certi estratti mi fa pure ridere, dall'altra mi chiedo... perché? Perché stanare libri trash, titoli che a priori hanno un dubbio valore, perché tirare fuori harmony dalla spazzatura... solo per demolirli?
    Tra l'altro il suo canale ha avuto un'impennata di visualizzazioni da quando ha iniziato a ironizzare sui libri brutti, ma io sono sempre dell'idea che se ami leggere fai di tutto per leggere libri belli e io cerco maggiormente video di consigli.
    Per Ilenia Zodiaco vale lo stesso discorso con la differenza che i libri di "melma" sono una piccola parte rispetto agli altri, quindi si "sacrifica" più di rado. La sua rubrica "scegli indipendente" mi piace moltissimo.
    Marco Locatelli lo prendo con le pinze, invece Pennylane l'ho sempre seguita con piacere: educata, composta, anche ironica.
    Però non sono proprio la persona giusta per commentare... non sono una gran seguace del tubo :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò, io un po' riesco a capirlo, il Fumagalli. Qualche anno fa ero con delle amiche e abbiamo pescato da una bancarella i tre Harmony che promettevano peggio; la lettura condivisa e ad alta voce è rimasta un rito per anni, e per anni ci siamo scompisciati sulle peggio scene. L'amica che me l'ha consigliato ogni tanto mi manda estratti di vari libri urfidi, io ammetto che non riuscirei a leggerne uno intero e soprattutto in solitudine. Praticamente è real time ma coi libri, una roba brutta che guardi in quanto tale. Il senso del trash.
      Ilenia fa un sacco di video ganzi, non sempre sono d'accordo con lei, anzi, ma dà un sacco di spunti di riflessione e mi piace il fatto che cerchi di interpretare libri e editoria onestamente. Apprezzo assai.
      La Penny è la Penny, sono anni che spero di incontrarla a qualche fiera del libro, non ricordo per quale specifico motivo ma le avevo promesso dei biscotti xD (e poi il suo micio Sherlock *^*)

      Elimina
    2. Ma scompisciarsi dal ridere tra amiche - tra donne - lo capisco di più, però magari sono io che non arrivo a comprendere certe dinamiche, perché a priori non leggerei libri che per me sono spazzatura.
      Ho provato con gli erotici quando c'è stato il boom, li ho demoliti (ho fatto anche più commenti del solito sul blog) però non ce l'ho fatta a continuare; insomma, io leggo prima di tutto per me, per condividere e consigliare.
      Non ho niente contro di lui, ci mancherebbe, ma non posso fare a meno di pensare "ma perché?!?!" x°°D
      Su Ilenia sono d'accordo, è preparatissima e ha una sua identità, però i video di un'ora e passa... anche no.

      Elimina
  2. Non amo particolarmente le video-recensioni, soprattutto se lunghe e se distruttive, non ne capisco il senso.
    Capita il libro che non è piaciuto (oddio, a me quasi mai, mi stupisco che ci sia chi ne trova in continuazione, mah) e che se ne parli va bene, ma non come missione! Piuttosto apprezzo chi fa un discorso ragionato e critico magari partendo da angolazioni più ampie (editoria, premi letterari, mode del momento...)
    Però... quel video di Gerundio Presente è notevole: l'ho visto poco tempo fa e mi è piaciuto moltissimo (tutto ben dosato e personale, senza pedanteria e con molto trasporto!)

    RispondiElimina
  3. Ohibò, ci siamo anche noi! Grazie! Le recensioni sono tutte sul canale di Salomon, il resto sul mio per questioni "linguistiche". Stiamo lavorando alla nuova videorecensione... Speriamo di finirla prima o poi, manca il montaggio! Seguo vari canali su YouTube e andrò a sbirciare quelli di cui hai parlato qui!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al di là della questione "linguistica", è innegabile che tra i due la vlogger sei tu e io mi limito ad accompagnarti!

      Grazie per la citazione, Leggy... fra poco, con non poco ritardo, si parlerà del Macbeth. ^^

      Elimina
    2. Ormai parli molto più di me! Sto diventando io la spalla!

      P.S. "Fra poco"... ahahah!

      Elimina
  4. Mah, in generale, sai che gli youtuber non mi piacciono?
    Raramente, guardo un loro video fino alla fine.
    Poi, come ti diceva Silvia, anch'io non capisco che senso abbia dire peste e corna su libri che brutti lo sono pure a scatola chiusa. Che Ilenia parla anche di quello che le piace e allora è molto coinvolgente, sì, che con Marco un tempo andavo d'accordissimo, però... Non mi tradire per il Tubo.

    RispondiElimina
  5. ...ma quanto devo ringraziarti? Non sono onorata, di più, soprattutto perché citata tra youtuber che adoro (non sono all'altezza, ma fa troppo piacere).
    Comunque prima o poi ti devi buttare pure tu ;) ci conto?

    RispondiElimina