mercoledì 14 agosto 2013

Libreria e facezie

E dunque, è un po' che non ci sentiamo. O meglio, è un po' che non scrivo qui. Che non è che non mi vada, anzi, però sono abbastanza pregna d'impegni. C'è la libreria - ove mi diverto come non mai - e c'è lo studio. Con mio sommo disappunto sto anche leggendo un po' meno del solito, visto che dovendo sottostare a orari abbastanza precisi, non mi è più dato di fare una luuuuunga colazione con un libro sotto il naso. Tra l'altro oggi sono giunti dalla Germania mia sorella e il suo donzello, quindi i miei post si diraderanno ulteriormente... eh, lo so. Sono senza vergogna.
Però volevo scrivere qui che, beh, sto passando una bella estate. Voi no?
Mi piace passare le mattine in libreria, ad aprire scatoloni, mettere a posto tonnellate di libri, leggere qualsiasi cosa mi vada di leggere, chiacchierare con la Somma Libraia, prendere il caffè, massacrare di coccole la Betty - meravigliosa cagnolona - e dare qualche consiglio agli avventori che lo richiedono. Mi sento sempre un po' orgogliosa, quando mi danno tanta fiducia.
E beh, non so che altro dire. Sono quasi sempre di umore insopportabilmente alto. Dev'essere la polvere dei libri che mi si insinua nei pori della pelle...
Ah, e oggi è il compleanno della mia adorata genitrice. Le ho regalato - ed ella ha ampiamente apprezzato - Dieci giorni da Beatle di Sergio Algozzino e We are family di Fabio Bartolomei.
Tra l'altro giusto oggi notavo in libreria che buona degli scaffali 'Consigli delle libraie' è composto da e/o e Marcos y Marcos. Beh, d'altronde...

7 commenti:

  1. Guarda, proprio ieri ho fatto un salto nell'unica libreria della mia città (che purtroppo è una mondadori, ma diciamo che viste le dimensioni potrebbe essere considerata anche una libreria cittadina non di catena).
    Cercavo qualche Marcos y marcos. Due di numero (La commedia umana e La banda del formaggio: ok, stupendi entrambi, ma due! una copia per ciascun titolo).
    Allora mi son buttata sui Minimum Fax: 3 (Sofia veste sempre di nero - che ho già, È il tuo giorno Billy Lynn - che non mi attirava, e uno che ho dimenticato ma che aveva attrattiva zero).
    Perciò ho cercato gli E/O. Ce n'erano qualcuno in più (5 o 6) ma li avevo tutti.
    Astoria: solo uno.
    Ok ho finito il resoconto... ma come si fa a leggere qualcosa di bello, se le librerie son così???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Argh ;__; Mi dispiace, cara... io apprezzo immensamente L'altro luogo proprio perché sono abituata alla librica delusione... anche se effettivamente nelle non-proprio-immediate vicinanze c'è un'altra libreria assai bellina... comprendo la tua disperazione T^T

      Elimina
  2. Beh è bello sentire che stai passando una bella estate, in un luogo, peraltro, in cui vorremmo passare del tempo un po' tutti! Goditi quest'estate! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutti dovrebbero andare dal loro libraio di fiducia a implorarlo di fare uno stage *__* E' una cosa meravigliosa.

      Elimina
  3. Sono proprio felice di sapere che stai passando una bella estate *w* Poi, insomma, in libreria... è fantastico, ecco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gioisco *__*
      E la soddisfazione di quando consigli alla libraia di prendere dei libri e quei libri ci mettono meno di una settimana ad essere presi ;__; SODDISFAZIONE.

      Elimina
    2. Posso solo immaginare! Che cosa meravigliosa *3*

      Elimina