martedì 16 ottobre 2012

Halloween, anticipazioni ed era un po' che non mi giravano 'sì vorticosamente

Iniziamo con un po' di sincerità, questo sarà un post tra lo sfogo acido e l'anticipazione. E con un ulteriore scatto di sincerità, a occhi bassi e labbra strette, premetto che è colpa mia. Tutta colpa mia. Lo ammetto. Va bene? Posso andare avanti a sfogarmi e spiegare come quest'irritazione mi abbia condotto alla soluzione di un dilemma morale sul quale mi arrovellavo? Posso? Bene.
Ero in biblioteca, tanto per cambiare. Ci vado tutti i giorni, perché... beh, perché mi piace andare in biblioteca. Ci sono sempre libri che mi sfuggono, pare quasi che un giorno si nascondano dietro i compagni per poi saltare fuori quello dopo, ammiccandomi con copertine colorate e ricordi di recensioni. Oggi, poi, volevo anche dare un'occhiata a quanto la biblioteca mi offriva come horror. Come mai? Beh, perché è quasi Halloween. E volevo quindi darmi un po' da fare con delle letture tematiche per potervi offrire delle recensioni adatte al clima zucco-scheletro-vampiroso, no? Il problema è che la biblioteca non offre granché. Certo, Stoker, Le Fanu, King... ma loro sono troppo ovvi, troppo conosciuti. Volevo qualcosa di un minimo più ricercato, qualcosa di passato inosservato, qualcosa che magari potrei essere io a farvi conoscere o almeno a presentarvi in una luce favorevole. E non posso dire di non aver trovato nulla, anzi. Però poche cose. Speravo di potervi offrire almeno 4-5 recensioni horror prima di Halloween, ma il materiale scarseggia. O meglio, scarseggia il materiale che, così a prima vista, mi pare degno di nota. Non ho voglia d'imbarcarmi nelle solite letture horror, non fanno più per me. Volevo qualcosa di originale, che mi piacesse. E, dicevo, qui si deficita.
E allora mi è sbocciata in testa un'idea. Recensire sì quei pochi horror meritevoli, ma intervallarli con delle pure manifestazioni di vero orrore letterario. Cioè, recensire pure qualche libro horror eminentemente brutto. Che, orsù, non mentiamo, sono molto più facili da trovare. Sapete, porno-vampiri, porno-licantropi, porno-zombie. Oppure semplicemente tremebondi smielamenti, trame gettate a casaccio attorno ad un'insopportabile storia d'amore per poter spiaccicare tutto dentro una copertina con la solita tizia che si tormenta in abito gotico. Suggerite pure, o fidati seguaci, che devo ammettere che non sono quel che si può dire una fan del genere e non saprei esattamente da dove cominciare.
Ma, dicevo, il dilemma. Ecco, mentre ancora vagheggiavo tra gli scaffali constatando la pochezza dei titoli interessanti, mi dicevo che, beh, è eticamente scorretto andare proprio in cerca dei libri brutti. Cosa sei diventata, Leggivendola, che intendi andare a scandagliare nello sterco per poi urlare allo scandalo quando senti odore di latrina? Non è una bella cosa. Non si fa, mi sono detta. Non si fa. Poi però sono andata a restituire un libro, Il battello del delirio di George R. R. Martin. Ora, sfortunatamente me lo ritrovavo nello zaino quando, un paio di giorni fa, ha piovuto a dirotto. Avrei dovuto o almeno potuto essere più accorta, notare le nuvole e avvolgere il libro in un sacchetto impermeabile, se proprio volevo portarmelo fuori. Ma, facilona come sono, mi sono detta 'Massì, verranno al massimo due gocce' e sono uscita senza ombrello e senza precauzione alcuna. Molto astuto, eh? Infatti sono anche stata male. Ma, ecco, mentre restituivo il suddetto libro lievemente imbarcato in fondo, dopo che ho giustamente fatto notare la conseguenza della mia tontaggine, mi è stato detto che avrei dovuto ricomprarlo.
Ah. Dentro di me le bestemmie rimbombavano come tuoni. E se dovessi trovarlo usato ma in buone condizioni? No, ci vuole nuovo, visto che la biblioteca l'ha messo a disposizione nuovo. Sì. Tipo due anni e un bel po' di prestiti fa, avrei voluto far notare alla, per carità, gentile bibliotecaria. Comprare l'edizione economica ovviamente è fuori questione. Il che fa sorgere un nuovo problema, visto che la vecchia edizione non risulta disponibile neanche online.
Yeeee.
Diciotto euro. Diciotto dannatissimi euro. Per un libro che neanche mi è piaciuto granché, poi. Non che fosse male, eh, aveva tanti lati positivi, così come altri negativi. Diciamo che eviterò di recensirlo perché dopo 'sto fattaccio mi è venuto in odio.
Diciotto euro per un po' d'acqua. Capiamoci, colpa mia, non lo metto in dubbio. Ma non è normale che un libro torni un po' vissuto, un po' spiegazzato, un po' macchiato? Non fraintendetemi, i libri degli altri per me sono sacri, sono i miei quelli che leggo con l'accetta. Però cavolo, diciotto euro! Sento il sangue che ribolle nelle mie vene, troppo liguri per poter sopportare un simile fardello.
… sì, lo so che è colpa mia. Devo forse ripeterlo? Chi rompe paga. Lo so. Errore mio. Ma permettete che mi girino, no? Tra l'altro è una splendida e luminosa giornata, col cielo sereno e gli uccellini che cinguettano. Che irritazione. Avrei voglia di sparare a Bambi.

24 commenti:

  1. *2 anni dopo il prestito*
    "Ehi,ma ce l'hai tu il mio Rabbia?"
    "Buh,non so,forse è ancora in Germania...ah,eccolo qua DIETRO L'ARMADIO"

    RispondiElimina
  2. la scelta delle immagini rendono bene l'idea del tuo stato d'animo XD
    Comunque mi dispiace, davvero... e dire che una volta i libri non costavano così tanto... e che tu di solito i libri degli altri non li tratti male .dico di solito perché poi intervengono i tuoi gatti malvagi che compiono azioni indegne contro i libri per poi far ricadere la colpa su di te.

    RispondiElimina
  3. Vero? Vero? Quello di Leo l'avevo tipo infilato in un sacchetto di plastica e nascosto, per evitare che lo graffiassero xD

    RispondiElimina
  4. Mi spiace per la disavventura bibliotecaria, ma devo complimentarmi per la scelta delle foto che rendono perfettamente l'idea del tuo stato d'animo. Circa il fatto che mi piace un sacco come scrivi, poi, non è il caso che torni sull'argomento, vero? :-)

    RispondiElimina
  5. Fatti forza, tutti gli assidui frequentatori di biblioteche hanno avuto una qualche disavventura del genere (io in primis)... Capisco che ti girino parecchio però. Cavoli 18€...
    Comunque, grande post ^^

    RispondiElimina
  6. Eh, una bella fregatura! A me capitò con un dvd, l'avevo lasciato sul davanzale. Era di un amico. Per farmi perdonare, non gli ho mai rifiutato un libro in prestito, ma mi sono sentito un po' così.
    Un altro mio amico, molto migliore di me, mi ha ricomprato un dvd leggermente danneggiato (nella custodia)... e me ne ha regalato un altro!
    Sono situazionacce.

    RispondiElimina

  7. Per i libri horror ciofeche, puoi dare un'occhiata ai titoli Harmony Paranormal Bluenocturne (nelle edicole e al supermercato) e in particolare ai romanzi di Gena Showalter. http://www.eharmony.it/Romanzi/BlueNocturne Mesi fa ne ho letto uno intitolato 'Passione ad Atlantide' e sto ancora ridendo.

    Per libri horror più seri, se ti interessano i vampiri c'è il racconto 'Il vampiro' di John Polidori, segretario e medico di Byron e autore del primo racconto occidentale sui vampiri. Oppure c'è la raccolta 'Prima di Dracula. Rare storie di vampiri dell'Ottocento', ed. Stampa Alternativa Nuovi Equilibri. Sugli zombie recenti, invece, tempo fa ho letto 'Aftertime' di Sophie Littlefield (ed. Luna Books, non so se sia stato tradotto in italiano), è il primo di una trilogia e non è malaccio.

    Mi dispiace per i diciotto euro, è una discreta batosta :(

    Ilaria

    RispondiElimina
  8. Un libro horror/ comico sui vampiri & Co piacevolissimo è :
    "Il sangue di Manitou" di Graham Masterton
    della Gargoyle ( quindi attenzione che se lo bagni son altri abbondanti danari sonanti che se ne vanno! :-)))))))) .....)
    Augusta
    (E' da un pò che leggo il tuo blog e mi piace molto :-) ...)

    RispondiElimina
  9. Posso capire tutto, però Bambi cosa c'entra, poverino?

    Il tempo per leggere non è mai abbastanza, quindi non andrei mai di proposito a cercare libri brutti!
    Per i danni... be', può capitare. Io mi sarei offerta di ricomprare il libro se il danno fosse stato visibile, anche se non me l'avessero chiesto, probabilmente!

    RispondiElimina
  10. Viviana: Ma grazie, troppo gentile >_<

    Serena: Beh, anni e anni fa, quando ero solita riportarli in ritardissimo, mi beccavo certe multe che potevo ricomprarmi anche due copie del libro in questione xD Però uffa ;___;

    Salomon: Argh, un dvd ò_ò' Beh, io non sono proprio in grado di rifiutare libri in prestito >_>' però cavolo, è leggibilissimo, il libro T__T è solo un po' imbarcato in fondo e da chiuso si nota appena... 'cidenti a me che l'ho detto, tch.

    Ilaria: No, dai, con gli Harmony sarebbe TROPPO facile xD Ci vorrebbe qualcosa di pubblicato da grandi case editrici, da cui è normale aspettarsi libri decenti... mi sa che oggi torno in biblioteca a scuriosare...
    Per gli horror decenti, grazie per i consigli, vedo se li trovo *w*

    Anonimo: Uhm, ci farò un pensierino *w* E grazie!

    Romina: Non so, Bambi mi è sempre stato un po' sulle scatole... e citando l'amico Tyler, 'Volevo distruggere qualcosa di bello.' u_u
    ... non mi stai consolando ù_ù devi dirmi 'Ma nooooo, sono proprio cattivi, scommetto che sono tutti frustrati e maleodoranti e che hanno i denti marci e sparano ai gatti!'.

    RispondiElimina

  11. Mm, anche la Newton Compton ha un po' di horror tipo vampiri fuffa.

    Bambi è quel genere di cosa che ti lascia un trauma pesante. Che poi è vero, poverino, gli uccidono la mamma, però insomma, con quegli occhioni è talmente svenevole che sparargli magari no, ma una sonora pernacchia se la merita tutta :D

    Ilaria

    RispondiElimina
  12. La svenevolezza è quanto trovo di più irritante in natura >_>
    Tra l'altro le cose in biblioteca si sono evolute in una spirale di *censura* e se non dovessi trovare l'esatta edizione tipo andando in pellegrinaggio dalla Gargoyle dovrò pagare delle spese di 7 euro aggiuntive. Per motivi inesistenti. E questo me le fa girare particolarmente, perché io il tirocinio in biblioteca l'ho fatto e non ci sono 'spese di registrazione'. Non esistono. Dannate teste di *censura*, che possano *censura* i *censura* mentre si *censura* il *censura*.

    RispondiElimina

  13. Da Feltrinelli dovrebbero averlo: http://www.lafeltrinelli.it/products/9788889541425/Il_battello_del_delirio/George_RR_Martin.html Magari puoi chiedere la consegna gratis in un negozio.

    Ilaria

    RispondiElimina

  14. C'è anche su Maremagnum (in sconto a 15.30 euro), non so però quanto costa la spedizione: http://www.maremagnum.com/showPage.php?template=HOME&item_field=title&masterPage=HOME-risultati-ricerca.html&results=HOME-risultati-ricerca.ihtml&noresults=noResults.ihtml&autore=&search=il+battello+del+delirio&parolechiave=

    Secondo me però potresti dire che l'edizione da 18 euro al momento non è disponibile e che quindi hai preso quella da 9 euro. Al limite potresti comprarne due, se le trovi in libreria non hai una spedizione da pagare.

    Ilaria

    RispondiElimina
  15. Sono commossa T-T
    Forse ce l'hanno sul sito della Feltrinelli... domani vedo se mi risponde la Gargoyle, altrimenti tento lì >_<
    Ovviamente, non va bene quella da 9 euro. E figuriamoci. Quella era, quella deve essere. Non ho parole, una cosa è la precisione, ma la pignoleria è ben diversa...
    (E ovviamente, mica va bene se lo trovo usato ma in buone condizioni. Dev'essere nuovo. Ma saranno psicopatici?)
    ... grazie ç_ç cotanto interessamento mi commuove.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima di ordinare da Feltrinelli, cerca di avere la certezza che il libro ci sia. A me una volta arrivò un ordine monco perché uno dei libri che avevo ordinato in realtà non è mai stato disponibile (capita, basta sbagliare un conto quando si fa l'inventario).

      Elimina
    2. Ah °A° Allora dubito che sia pure lì, visto che non è in nessuna libreria online >_>'

      Elimina

  16. Figurati :) Mi raccomando, la prossima volta portati un sacchetto anche se splende il sole :D

    Ilaria

    RispondiElimina
  17. cioè, credevi che Luke e Han Solo fossero la stessa persona ma osi lo stesso usare immagini di star wars? mpf, ben ti sta, è il kharma che ti punisce ù_ù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu hai scritto Star Wars senza maiuscole, privandolo di rispetto u_ù TCH. ... Se è per questo, ieri l'ho confuso pure con Anakin xD
      ... Ricordami come e perché ho deciso di darvi l'url del blog, le ragioni mi sfuggono al momento >_>'

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
  18. La Gargoyle ha risposto tipo immediatamente dicendo che avrebbero controllato in magazzino... speriamo .__.
    (La prossima volta avvolgo l'intero zaino nella carta stagnola, cribbio >_>)

    RispondiElimina
  19. Hai provato su e-bay? Magari trovi quell'edizione ad un prezzo conveniente. ;)

    RispondiElimina