venerdì 3 febbraio 2012

30 Giorni di Libri - giorno 1 - e, ovviamente, lamentosità.

Salve a tutti! Visto che ad oggi vegeto da un'amica e che non ho né la forza nè la materia prima per recensire alcunchè - ovvero i libri - ho deciso di aderire all'evento su Facebook '30 giorni di libri', il che implica che ogni giorno, per trenta giorni a partire da oggi, risponderò ad una domanda concernente i miei MIRABILI gusti letterari. Qui il link dell'evento: 30 giorni di libri

1) Il tuo libro preferito.
Vorrei sottolineare quanto questa domanda sia crudelmente limitante. Voglio dire, uno solo.Un libro. E gli altri? Ma nonostante il disagio, mi conformerò ai voleri elitari del creatore dell'evento.
Andiamo con Nessun Dove di Neil Gaiman.



Vorrei anche aggiungere, visto che il mio secondo nome è 'Divagazione', che ho passato con soddisfazione l'esame per il quale ho studiato con tanto impegno e dolore e che ho passato quanto rimaneva della giornata alla stazione centrale di Milano, dalle 13 fino alle 20 circa, quando il treno è finalmente partito con due ore di ritardo. Considerando che i primi due erano stati cancellati, direi che è stato un bel passo avanti.
Trenitalia, amica mia, i tuoi treni non sono 'guasti'. Sono vecchi. Vetusti. Anziani. Invece di ricoprire di pelle le poltrone e servire champagne sulle varie Frecce, sarebbe il caso di sostituire quelle vetture abbastanza vecchie da poter ricevere una lauta pensione. Che cavolo.  Se la mia forza di volontà regge, a domani :)

7 commenti:

  1. Non so se ci hai fatto caso, ma il piano contro il maltempo di Trenitalia si può riassumere in due parole: "ritirata strategica". E lo hanno pure scritto sul sito!
    Riguardo a Gaiman ho letto solo racconti e nessun romanzo.

    RispondiElimina
  2. Concordo con tutto quello che hai detto sui treni di Trenitalia!!!

    RispondiElimina
  3. Io prendevo la Freccia del Molise di Trenitalia...ma chi l'avesse scagliata questa freccia doveva avere poca forza nelle braccia!

    RispondiElimina
  4. congratulazioni per l'esame! io oggi incredibilmente ho preso un regionale che è partito puntuale ed è arrivato puntuale, nonostante la Toscana sia nel panico da neve e ghiaccio :-P

    RispondiElimina
  5. @Solomon: ... li odio come non mai... Di Gaiman ti consiglio soprattutto Nessun Dove e Il figlio del Cimitero, vedo che a tanti American Gods non piace, anche se io l'ho adorato ò_ò

    @Baol: il giorno che liberalizzeranno le ferrovie farò festa per settimane...

    @Melinda: l'avrà scagliata uno storpio addormentato, così, a primo impatto... Trenitalia, ti esecro tantissimo...

    @Clau: grazie :) eh, ma questa è fortuna smaccata! Non vale!

    RispondiElimina
  6. Ho Nessun Dove sul "comodino" da mesi...sarà il caso di leggerlo...:-)

    RispondiElimina
  7. @Strawberry: mannò, attendi finché non ti chiama lui. Secondo me una lettura non sentita ma forzata sulla fiducia dei gusti altrui si rovina un po'... almeno, a me fa così xD Non sono ancora riuscita a leggere il Fight Club che mi è stato prestato circa 5 anni fa e che giace impolverato sul mio comodino da allora... ma finchè non mi chiama il libro, ah no, io non lo sfioro neanche ù__ù

    RispondiElimina